Il coltello che mi ha ucciso

C’è una linea come una bugia che separa giustizia e perdizione.

Sono anni che Paul ci cammina sopra, facendo attenzione a non pensare e a tenere gli occhi bassi, perché così bisogna fare se vuoi che gli altri – i genitori, i bulli, gli insegnanti – ti lascino in pace.
Ma una mattina, a scuola, reagisce all’ennesimo scherzo, e all’improvviso stare in equilibrio su quella linea affilata come una lama non è più possibile.

A chiamarlo verso la salvezza è Shane, il leader di un gruppo di ragazzi che ascoltano buona musica e si tengono lontano dai guai. Ma sono gli emarginati, quelli che tutti odiano.

Dall’altra parte, dove è buio, c’è Roth, il ragazzo più violento della scuola, con il suo fascino oscuro e il rispetto misto a terrore che incute.

Paul deve decidere da che parte stare.

Ma precipitare da una parte o dall’altra dipende davvero da lui?

Dipende davvero da noi?

Età di lettura: da 14 anni.

  • Autore: Anthony McGowan
  • Editore: Rizzoli
  • Data pubblicazione: 2009
  • Pagine: 234
  • Prezzo di copertina: € 14,50

Se ti piace puoi condividerlo su:

1 Commento

  1. É molto bello ma non si riesce a capire l’inizio della storia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*